Corsa o palestra? I consigli per dimagrire bene e velocemente

Per dimagrire è più utile iscriversi in palestra ad un corso di fitness, oppure darsi alla… corsa? Vediamo i pro e i contro di entrambe le scelteChi abbia intenzione di dimagrire sa bene quanto lo sport sia importante per aiutare il corpo a bruciare calorie. Infatti la dieta da sola non basta per ritrovare il peso forma, come del resto anche l’attività fisica da sola non è sufficiente.
A proposito di sport, però, per ottimizzare i risultati e dimagrire più facilmente, verso quali attività di fitness bisogna rivolgersi? E’ meglio iscrivesi in palestra e seguire uno specifico programma di allentamento, oppure è preferibile darsi al jogging e correre ogni giorno per smaltire la ciccia accumulata?

Ebbene, entrambe le scelte sono senza dubbio valide. Quello che conta, quando si decide di voler perdere peso, è praticare esercizio aerobico, ovvero un tipo di sport che aumenti il battito del cuore e stimoli il metabolismo. Durante allenamenti aerobici, infatti, il corpo ha una maggiore necessità di ossigeno, che in parte si procura attraverso la respirazione, ma in parte va a prendere dai tessuti adiposi localizzati. Tra le attività dinamiche più adatte a dimagrire ci sono la corsa, la bicicletta, la marcia e il nordic walking.

Tra queste la corsa è effettivamente un tipo di esercizio che coinvolgendo molti muscoli, soprattutto se noi associamo, al movimento delle gambe, anche quello delle braccia, necessita di moltissimo ossigeno e pertanto fa bruciare un bel po’ di calorie in poco tempo. Ecco che, quindi, prendersi l’abitudine di fare una corsetta ogni mattina, alternando corsa lenta (tipo jogging) e sprint più veloci, è davvero un modo efficace per dimagrire.

In palestra, però, possiamo ugualmente fare dell’attività aerobica, sia quella classica a corpo libero che con gli attrezzi, come lo spinning, che permette di bruciare moltissime calorie, oppure lo zumba fitness, molto divertente a sport alla moda. Fare esercizio con gli attrezzi va bene, ma è importante alternare le attività statiche, con altre dinamiche, e soprattutto far lavorare quanti più muscoli possibile. Insomma, corsa o palestra vanno entrambe bene, purché siamo costanti!

 

I 5 esercizi per i glutei per un lato B sodo da fare a casa

Volete tonificare i glutei, e magari vorreste farlo rimanendo a casa, o comunque senza dover essere costrette ad iscrivervi in palestra? Oggi ho deciso di segnalarvi cinque esercizi per glutei davvero efficaci, esercizi grazie ai quali potrete finalmente avere un Lato B sodo e tonico. In primo luogo però, voglio ricordarvi che per tonificare tutto il corpo è necessario svolgere un’attività fisica completa, che comprenda sia attività aerobica che esercizi più specifici e mirati per determinate parti del corpo.

Al vostro allenamento aggiungete dunque una sana corsetta al parco di circa 30 minuti, oppure fate della cyclette per almeno 15 minuti. Dopodiché, lavorate sulle zone specifiche come, in questo caso, il lato B. Cominciamo!

Slanci in quadrupedia

Mettetevi a carponi con le ginocchia alla stessa larghezza del bacino. Schiena dritta e addominali contratti. Slanciate la gamba verso dietro portandola all’altezza del bacino e riscendete senza poggiare il ginocchio.

Squat

Mettetevi in posizione eretta con le gambe divaricate larghezza delle spalle e la schiena dritta. Quindi, piegate le gambe mantenendo i talloni attaccati al pavimento e la schiena dritta, quindi, risalite alla posizione eretta. L’esercizio può essere eseguito anche con i manubri.

Affondi

Mettetevi in posizione eretta con due manubri da due chili ciascuno, portate le braccia all’altezza dei fianchi. Le gambe saranno divaricate alla stessa larghezza delle spalle. Portate in avanti il piede destro piegando il ginocchio ad angolo retto, mentre il ginocchio sinistro sarà piegato verso il pavimento. Risalite e ripetete il movimento con l’altra gamba.

Il ponte

Coricatevi in posizione supina e piegate le gambe poggiando per bene i piedi. Le braccia andranno tenute lungo i fianchi. Quindi, sollevate il bacino contraendo i glutei e riscendete per terminare il primo movimento. Ripetete 15 volte senza toccare terra finché non avrete finito tutte e 15 i movimenti.

Slanci laterali sul fianco

Coricatevi di fianco ed appoggiate la testa al braccio che avete lasciato a terra. Quindi, mettete l’altro braccio di fronte a voi in modo da aiutarvi a mantenere meglio l’equilibrio. Alzate la gamba verso l’alto e abbassatela, senza però farla poggiare sulla gamba che rimane a terra.

Stretching per glutei: i 5 esercizi da fare in casa e in ufficio

Con l’avvicinarsi della primavera, si sa, a tutte noi viene voglia di migliorare il nostro corpo.Dopo avervi descritto quali esercizi svolgere per tonificare il Lato B, vi parliamo oggi dei miglioriesercizi di stretching per glutei, esercizi che potrete eseguire sia a casa che in ufficio! Per ottenere dei risultati apprezzabili naturalmente sarà necessaria tanta costanza. Fate sportregolarmente, almeno tre volte a settimana, seguite una sana alimentazione, e vedrete che nell’arco di alcuni mesi riuscirete davvero a perdere i chili di troppo ed a tonificare il vostro corpo! Detto questo, cominciamo ad eseguire i nostri esercizi!

Esercizio 1: mettetevi in posizione seduta a terra, e stendete una gamba, mentre l’altra sarà flessa al livello del ginocchio, e sarà posta a cavallo della gamba distesa, oltrepassandola e facendo poggiare per bene la pianta del piede a terra. Quindi, effettuate una torsione verso destra con il tronco, rivolgendovi nella direzione della gamba flessa ed aiutandovi con il gomito per favorire l’allungamento. Ripetete l’esercizio con l’altra gamba.

Esercizio 2: coricatevi di schiena piegando le ginocchia e mantenendo i piedi a terra. La caviglia destra andrà appoggiata sul ginocchio sinistro, e con le mani dovrete afferrare la coscia sinistra. Quindi, portate la gamba verso il petto mantenendo la schiena per bene a terra, e rimanete in posizione per 15 secondi. Ripetete con l’altra gamba.

Esercizio 3: sedetevi sul pavimento con il ginocchio destro piegato di fronte a voi e il sinistro piegato di lato a terra, portando il piede sinistro indietro. Il piede destro, dovrà toccare il ginocchio sinistro e le mani saranno poggiate sul pavimento di fronte a voi. Quindi, scendete verso il ginocchio che si trova di fronte a voi con il busto. Mantenete la posizione per 15 secondi e risalite.

Esercizio 4: coricatevi a terra in posizione supina, piegate la gamba destra verso il petto, mantenendo la schiena ben attaccata al pavimento e la gamba sinistra il più possibile tesa. Abbracciate il ginocchio destro e spingetelo verso il petto. Ripetete con l’altra gamba.

Esercizio 5: in posizione seduta, stendete le gambe e tenetele unite. Quindi, cercate di avvicinare le mani verso i piedi il più possibile. Rimanete in posizione per 20 secondi e rilasciate.