Gli esercizi per le braccia per le donne per rassodare senza avere i muscoli

Le donne (che non siano atlete) hanno bisogno di esercizi per le braccia su misura, che consentano di rassodarle e assottigliarle senza, però, appesantirle con una muscolaturatroppo evidente e gonfia che è quanto di meno femminile si possa immaginare.

Insomma, a meno che non siate delle culturiste, probabilmente sognate semplicemente delle belle braccia affusolate senza la classica “ciccetta” che avvolge soprattutto la parte superiore delle braccia, e senza vedere i tessuti che “crollano” miseramente pendendo verso terra.

Braccia toniche e sode da sfoggiare indossando abiti senza maniche e top sexy. Quali esercizi di fitness sono perciò adatti a raggiungere questo obiettivo? Ebbene, la notizia buona è che si tratta di un allenamento facile facile, che si può eseguire anche in casa o in ufficio senza particolare fatica, in qualunque momento. L’essenziale, come sempre quando si parla di attività fisica, è cercare di essere costanti, solo così potremo arrivare all’estate in perfetta forma, braccia incluse. Ecco qualche suggerimento.

  • Il primo esercizio che vi proponiamo è di una semplicità disarmante. In cosa consiste? In piedi, gambe leggermente divaricate, ponete le mani palmo contro palmo e… spingete, contraendo sia i bicipiti che i muscoli del seno. Nel fare questo esercizio dovete tenere le braccia e i gomiti ben sollevati. Effettuate 100 contrazioni di seguito. Rassoderete le braccia e anche il seno
  • Il secondo esercizio è ugualmente molto semplice. In piedi, con le gambe leggermente divaricate, aprite le braccia in modo che siano perpendicolari al corpo e tese. Effettuate delle piccole rotazioni sempre più ampie tenendo sempre le braccia alte e dritte. Fatene 100 per volta
  • Per il terzo esercizio vi serve una parete di casa. Poggiatevi con le palme aperte e attaccate al muro e il corpo inclinato vero le mani. Raddrizzate le braccia spingendocome a voler allontanare la parete da voi, con una certa forza, quindi tornate alla posizione di partenza. Effettuate almeno 50 piegamenti
  • Ultimo esercizio, un vero classico. Afferrate due bottigliette da mezzo litro d’acqua e tenendo le braccia tese davanti a voi e unite, piegate i gomiti portando le bottigliette verso di voi. Eseguite 50 piegamenti