Gli esercizi yoga da fare in casa per alleviare il mal di schiena e dolori alla cervicale

Gli esercizi yoga sono indicati per alleviare praticamente qualunque malessere, perché agiscono sul nostro fisico a livello globale, riequilibrando i chakra, ovvero i sette “punti” energetici del nostro corpo, e rilassando la mente. Uno dei disturbi più comuni e diffusi che affligge donne e uomini, che si può alleviare proprio attraverso specifici e semplici esercizi yoga, è il classico mal di schiena, tipico di chi svolga attività sedentarie (ad esempio ore ed ore dietro una scrivania o un bancone), o soffra di artrosi cervicale.

Per mantenere elastica la colonna vertebrale e ben ossigenata l’area cervicale dobbiamo eseguire dei movimenti mirati, molto dolci ma costanti, che ci consentano di sciogliere i muscoli e le articolazioni. Vediamo qualche esempio adatto a tutti.

Intanto, una considerazione a proposito della natura del mal di schiena. Di lombalgia e dolori cervicali soffre quasi l’80% della popolazione mondiale, e purtroppo si tratta di un problema che può insorgere anche in giovane età, sia per difetti della postura che per errate abitudini di vita. Secondo la filosofia yoga, però, il mal di schiena è originato da un accumulo di stress nella parte posteriore (sia superiore che inferiore) del corpo e legata a scompensi in ambito fisico (come un tono muscolare debole), ama anche nella vita sociale e nella sfera psicologica. Insomma, una condizione di squilibrio che si può rimettere a posto. Vediamo con quali esercizi.

  • Il primo che vi proponiamo è davvero semplicissimo. Si parte sdraiate sul tappetino, con tutta la schiena ben aderente al pavimento. Si portano quindi le ginocchia al petto, abbracciandole con le braccia, e durante questa fase si esegue una respirazione profonda completa. Si riportano le gambe a terra e si ripete per un totale di 15 movimenti. Questo esercizio si può eseguire anche alternando le gambe, per un totale di 10 “raccolte” ad arto
  • Il secondo esercizio è ugualmente molto semplice e davvero efficace per ritrovare l’elasticità dell’intera colonna vertebrale. E’ detta “del gatto”, o “della mucca e del gatto“. Infatti si comincia posizionandosi sul tappetino a quattro zampe, quindi, inspirando, sollevate la testa portando il mento verso l’alto e, contemporaneamente, rilasciate lapancia verso il basso (”spingete” pure sugli addominali) facendo assumere alla schiena una forma concava. Secondo step: espirando inarcate la schiena verso l’alto abbassando testa e collo con lo sguardo rivolto verso il pavimento. Ripetete l’esercizio per 12 volte
  • Il terzo esercizio ci aiuta a “stirare” muscoli, tendini e articolazioni, sia delle gambe che della schiena. Ci posizioniamo sul tappetino seduti con le gambe distese e unite davanti a noi. Solleviamo entrambe le braccia verso l’alto, ai lati della testa, inspirando. Espirando abbassiamo e allunghiamo il busto e le le braccia fino a raggiungere le caviglie (o i piedi, se ci riusciamo). In questa fase cerchiamo di “tirare” il più possibile i muscoli della zona lombare e teniamo la testa quanto più rilassata possibile guardando verso il basso. Inspirando ed espirando profondamente, restiamo a lungo in questa posizione. Ripetiamo fino a 5 volte