ESERCIZI IDEALI PER RASSODARE LA PANCIA (TENENDOCI DENTRO L’ENTUSIASMO)

Crunch senza rinunciare al crunch. Ovvero come dare di esercizi addominali senza rinunciare ai piaceri croccanti della tavola. Scherzi a parte, come arrivare ad apprezzare i proprio addominali con pochi esercizi mirati

L’ennesima birra e la pancia si gonfia. Prima di tutto, era artigianale? Un’innocua mela e l’addome borbotta. Ma l’abbiamo mangiata a fine pasto? Come iniziare a farsi le domande giuste per ridurre la sensazione di gonfiore e quali esercizi per rassodare la pancia e iniziare ad amarsi dentro fuori l’area addominale.

 

Che c’è nella pancia: le emozioni e i muscoli

La pancia come serbatoio di emozioni, in che senso? Alcuni parlano di vero e proprio “cervello addominale”; Michael D.Gershon, autore del libro “The second brain”ha scoperto che il 95% della serotonina, un neuromediatore che influisce sugli stati d’animo, si crea grazie alle cellule dell’intestino. Accumulo d’aria, meteorismo, alitosi, diarrea, stipsi, colon irritabile, sono tutti disturbi che hanno un legame fortissimo con l’inconscio ed il modo in cui viviamo le sensazioni scatenate da reazioni alle situazioni esterne.

In pancia troviamo tutte le emozioni viscerali: residui di rabbia, rancore, risentimento, incapacità di autoaffermazione. In generale, quelle sensazioni che scaturiscono da uno sbilanciato rapporto tra il dare e l’avere. 

Quanto ai muscoli di questa zona, ecco a voi gli assoluti protagonisti della zona anteriore dell’addome:

  • Il retto dell’addome, una fascia muscolare che ricopre anteriormente l’addome, che collega in alto lo sterno con le cartilagini del pube;
  • Il trasverso dell’addome, ricopre antero-lateralmente l’addome, arrivando fin dietro alla schiena;
  • L’obliquo interno ed esterno rappresentano fasci muscolari che ricoprono a ventaglio tutta la superficie addominale, anch’essi permetto la flessione e il sollevamento del bacino.
  • Nella zona posteriore troviamo:
    • Il gran dorsale è un muscolo piatto che ricopre le porzioni medie e inferiori della schiena;
    • Il quadrato dei lombi e l’ileopsoas sono muscoli profondi che delimitano posteriormente la cavità addominale, il primo a partire dalle ossa del bacino (cresta iliaca), l’altro dal femore, entrambi giungono alla colonna lombare e permettono i movimenti basculanti del bacino.

     

    Esercizi per rassodare la pancia

    Ecco alcuni esercizi per rassodare la pancia con creatività ed entusiasmo, mixati a consigli utili:

    • Prove libere di risata con uso spinto del diaframma. Sforzatevi, anche se la giornata è stata nera. E’ una sorta di autoterapia;
    • Rivalutate la masticazione e fatevela amica. Andate lentamente lì in alto, a livello della bocca, in modo da “dar meno lavoro” al basso;
    • Attenzione alle combinazioni alimentari. Mischiare le proteine, gonfiarsi di prodotti a base di farine bianche, mixare frutta dolce, subacida e acida e altri errori simili sono da evitare su tutta la linea;
    • Via libera a crunch a terra, crunch con anche flesse o inverso alla sbarra o alle parallele, crunch su panca (appoggiati o in sospensione), sollevamenti di gambe e ginocchia (a sbarra, parallele, panca). Vi raccomandiamo sempre di lavorare cercando di salvaguardare la schiena, riducendo la lordosi lombare ad una condizione fisiologica di equilibrio tra tensioni anteriori e posteriori. Fatevi seguire da qualcuno che possa mettervi in contatto col controllo propriocettivo, almeno nelle prime fasi delle esecuzioni;
    • Via libera all’uso delle gym ballpalla svizzera o palla Bobat o Fitball. L’esercizio effettuato con una palla consente un allenamento che permette un’ottimale attivazione muscolare su tutta la fibra stessa. Inoltre, c’è da cercare sempre la stabilità e questo attiva in profondità le fibre muscolari.