Come allenare gli adduttori

Gli adduttori sono i muscoli che “sostengono” la zona dell’ interno coscia, i quali se non allenati a dovere o a causa di eccessivi dimagrimenti o in caso di uno stile di vita particolarmente sedentario, possono “cedere” conferendo alla zona un aspetto flaccido, decisamente poco tonico.  Per non andare incontro a questi spiacevoli inestetismi, vediamo insieme come allenare gli adduttori:

per prima cosa sappiate che il nostro fisico per presentarsi al meglio ed essere in buona salute, dovrà essere armonico, pertanto un corretto regime alimentare, ricco di frutta e verdura e povero di grassi o alimenti eccessivamente calorici, unito ad un allenamento di tutto il corpo, è fondamentale. Vi sono poi degli esercizi mirati per gli adduttori, con i quali insistere nel caso, per predisposizione genetica la zona dell’ interno coscia per voi rappresenti un “punto critico”.

Iniziate l’ allenamento con un opportuno riscaldamento e qualche esercizio di stretching che favorisca il rilassamento e lo scioglimento delle tensioni in quella zona. Poi se siete soliti andare in palestra utilizzate l’ apposito macchinario ( adductor machine), sedendovici sopra ed aprite e chiudete le gambe. Potrete gestire voi, in base al vostro grado di allenamento, il numero di serie, ripetizioni e carico, magari lasciandovi consigliare dall’ istruttore. Un esercizio molto simile lo si può effettuare anche a  casa con l’ aiuto di una fitball, vi basterà infatti sedervi su di una sedia e posizionare la palla tra le ginocchia, che dovrete cercare di unire, poi aprite nuovamente le ginocchia. Per iniziare 3 serie da 15 ripetizioni andranno bene, poi potrete aumentare gradualmente. Con la fitbal potrete eseguire anche un altro valido esercizio, sdraiandovi a  terra su una stuoia, tenete la palla tra le ginocchia flesse e portatele al petto, per poi tornare giù. Eseguitene tre serie da 20 ripetizioni. Restando supini poi portate le gambe dritte verso l’ alto ed apritele e chiudetele per almeno 15 volte per 3 serie. Sempre a  terra proseguite l’ allenamento sdraiandovi su un fianco e con la gamba dritta eseguite 15 slanci verso l’ alto per 3 serie e ripetete lo stesso esercizio cambiando anche lato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *